Cip e Sky
La maturità di Elisabetta: «Sarà bello accompagnare i nuovi compagni di squadra»Versione stampabile


immagine sinistra

L'attesa è finalmente finita, da adesso in poi non si scherzerà più. Con la cerimonia d'apertura, in programma oggi allo stadio Maracanà di Rio de Janeiro (23.15 ora italiana con diretta su Rai Due), si apriranno finalmente i 15° Giochi Paralimpici Estivi; tra gli atleti piemontesi in gara ci sarà anche Elisabetta Mijno, protagonista dell'ultima intervista della nostra rassegna. Per Elisabetta, arciera delle Fiamme Azzurre, si tratta della terza Paralimpiade in una carriera di altissimo livello, culminata con l'argento nella prova individuale a Londra 2012.

Quali sono le tue aspettative?

Penso sicuramente al podio: conosco quali sono le mie possibilità, farò quello che so fare e, in base alle condizioni che si presenteranno, vedremo dove potrò arrivare.

E le tue emozioni?

Sono alla mia terza Paralimpiade, sono perfettamente cosciente su quali siano le aspettative e i fattori di rischio in questo tipo di competizioni. L'emozione, comunque, c'è se no avrei smesso di fare tiro con l'arco, solo che, grazie all'esperienza, la gestisci con più consapevolezza.

Come ti stai preparando?

Manca davvero poco, in questi ultimi giorni ci concentreremo sulla rifinitura. La maggior parte del lavoro l'ho fatta a casa, eccezion fatta per alcuni raduni con la squadra, l'ultimo dei quali a Bologna un paio di settimane fa.

Qual è il morale della squadra a pochi giorni dall'inizio dei giochi?

I meccanismi all'interno della squadra sono sempre i soliti, non cambia nulla: c'è chi non parla, chi sclera e chi non se ne rende conto, tutto in perfetta linea con ciò che è successo quattro anni fa. Una nota lieta sono i nuovi compagni di squadra, sarà molto bello accompagnarli in questa avventura.

Con chi andrai a Rio?

Da sola, Rio non è il posto ideale dove avere i familiari.  



07/09/2016


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico