Cip e Sky
Assoluti Invernali di nuoto paralimpico: 3 ori per Michela Padovan e 2 per Marco Dolfin Versione stampabile


immagine sinistra

Si sono svolti lo scorso weekend a Portici (NA) gli 11° Campionati Italiani Assoluti Invernali di nuoto paralimpico. La manifestazione è stata organizzata dall'allenatore della Nazionale Enzo Allocco, dalla Società Nuotatori Campani e dal Delegato Regionale FINP Campania Vittorio Abete. L'edizione di quest'anno è stata particolarmente avvincente, come testimoniato dai molteplici record ottenuti: 12 record del mondo, 3 europei, 48 assoluti e 19 di categoria.
Tra i protagonisti due sono stati gli atleti piemontesi: Michela Padovan e Marco Dolfin. La prima, 18enne del CUS Torino, ha conquistato il gradino più alto del podio nei 50 dorso della categoria S3 (record italiano 1'20"61), nella stessa gara Open e nei 100 stile (2’51”13), dove il primato è addirittura assoluto, stabilito prima in batteria e poi in finale. Il secondo, tesserato per il Gruppo Sportivo Fiamme Oro, oro di categoria e argento assoluto nei 100 rana SB6 (con il tempo di 1'40"48), oro di categoria e bronzo assoluto nei 200 misti SBM6 (con il tempo di 3'11"76 ha abbassato di dieci secondi un record che durava da una decina d'anni); abbiamo raccolto le sue impressioni al termine della competizione.

"Considerato che si è trattato del primo appuntamento nazionale della stagione è stato un bel weekend, sia dal punto di vista della competizione che da quello dei risultati, abbiamo fatto buone prestazioni sia individualmente che come Nazionale" ha commentato Dolfin. "Di solito le competizioni si svolgono in vasca lunga 50 metri, ma a causa di alcuni problemi organizzativi - ha proseguito - si è optato per quella corta 25 metri. Questo ha portato a risultati sorprendenti che hanno dato interesse alla competizione. Dal punto di vista di chi ha una disabilità grave la vasca corta è penalizzante, i frequenti cambi di direzione rallentano la prestazione; tuttavia, considerata la lussazione alla spalla dello scorso anno avuta nel corso della cerimonia della riconsegna della bandiera italiana dopo le Paralimpiadi di Rio, che mi ha costretto a stare fermo un paio di mesi, sono soddisfatto delle mie gare".

I riflettori di Marco sono ora puntati sugli obiettivi futuri, come ha spiegato lui stesso: "Domenica prossima (9 aprile) ci sarà il meeting di Busto Arsizio (Va), mentre la grossa novità di quest'anno è rappresentata da una sorta di Coppa del Mondo da disputare in cinque tappe, tre delle quali in Europa: la prima, alla quale non ho partecipato, si è già disputata. Le prossime saranno invece a Sheffield a fine mese e a Berlino a luglio: sarà un'occasione importante perché permetteranno di qualificarsi per i Mondiali, in programma a Città del Messico il prossimo autunno: essendo in altura, la selezione sarà ancora più ristretta, e io non voglio mancare all'appuntamento".

 



06/04/2017


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Settembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico