Cip e Sky
Oscar De Pellegrin a Torino per il progetto Primavera ParalimpicaVersione stampabile


immagine sinistra

Sei Giochi Paralimpici disputati (con due medaglie d'oro e quattro di bronzo), titoli e record mondiali e italiani nel tiro con l'arco e nel tiro a segno. Chi meglio di Oscar De Pellegrin poteva essere scelto per promuovere il progetto Primavera Paralimpica?! L'atleta, classe 1963, sta proseguendo il suo viaggio in giro per l'Italia nella veste di referente e coordinatore delle attività nelle unità spinali per il Comitato Italiano Paralimpico.

Ieri mattina, De Pellegrin è stato all'Unità Spinale Unipolare di Torino per presentare a dirigenti, personale medico/sanitario e tecnici coinvolti nell'attività sportiva all'interno della struttura gli obiettivi e pianificare le strategie per il futuro. Di seguito, i nomi delle personalità presenti: Silvia Bruno (Presidente CIP Piemonte), Salvatore Petrozzino (Direttore USU Torino), Alberto Nobile (fisioterapista capo USU), Silvia Accolti (fisioterapista responsabile sport-terapia USU), Roberto Silvestro (ASD Arcieri delle Alpi), Margherita Vigliano (ASD Sport Happenings), Giorgio Gioberti (ASD Arcieri delle Alpi), Matteo Tontodonati (CUS Torino), Andrea Pontillo (ASD Lamerotanti Wheelchair Fencing Club), Costantino Perna (ASD Sport Happenings, Lab 3.11). L'Unità Spinale di Torino, facente parte dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino, conta 48 posti letto effettivi più 8 Day Hospital (di cui 38+8 attualmente occupati); le attività sportive attualmente svolte, in convenzione con il CIP Piemonte, sono 6 (canottaggio, tiro con l'arco, scherma, tennistavolo, tennis e basket in carrozzina), mentre i pazienti coinvolti nel primo semestre del 2017 nella sport-terapia sono stati 16.

Primavera Paralimpica è un progetto ideato dal CIP, spinto dal cambiamento culturale portato dal grande successo delle Paralimpiadi di Rio 2016, per promuovere l'avviamento allo sport dei pazienti ricoverati all'interno delle unità spinali italiane, proponendolo come strumento ideale nel percorso di recupero fisico e psicologico. Il viaggio del testimonial, forte della propria esperienza personale, va letto in un'ottica di potenziamento del dialogo tra tutte le parti in causa: Comitato, federazioni, società sportive, tecnici e strutture ospedaliere. Durante l'incontro di Torino, è emersa la necessità di stringere le maglie della rete di collaborazione, così come quella di insistere sulla formazione di tecnici e collaboratori nonché sulla comunicazione attraverso il sito internet del CIP Nazionale e dei Comitati Regionali, il blog di Primavera Paralimpica ed i relativi profili social con l'obiettivo primario di evitare la dispersione. Il CIP Nazionale fornirà tutto il supporto necessario allo sviluppo delle proposte portate avanti a livello locale.

A inizio 2018 è prevista l'organizzazione di una giornata di sensibilizzazione all'interno dell'Unità Spinale in cui i pazienti potranno provare uno o più sport paralimpici con il supporto delle associazioni sportive, dei relativi tecnici e di eventuali testimonial aderenti. Uno degli sviluppi futuri del progetto potrebbe consistere nella creazione di uno sportello di orientamento (composto da personale medico/sanitario e tecnico/sportivo) per la scelta della disciplina più adatta al proprio recupero e alle proprie esigenze psico-fisiche.

Per restare aggiornati sulle ultime novità di Primavera Paralimpica, vi invitiamo a consultare i seguenti siti:

http://www.comitatoparalimpico.it/

https://primaveraparalimpica.wordpress.com/

https://www.facebook.com/primaveraparalimpica/

https://www.facebook.com/comitatoparalimpico/



23/11/2017


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Agosto  >>
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico