Cip e Sky
A Chieri nasce la prima squadra femminile piemontese di sitting volleyVersione stampabile


immagine sinistra

Dopo l'impegno in campo maschile, la DiaSorin Fenera Chieri '76 allargherà il suo settore sitting volley anche al femminile. Continua a vele spiegate, dunque, l'impegno nella promozione della pallavolo paralimpica in Piemonte del Presidente della società chierese Filippo Vergnano, il quale ha annunciato l'avvenuta iscrizione al prossimo campionato che dovrebbe iniziare a fine maggio e l'ingaggio delle prime due atlete. L'allenatore sarà Gianfranco Cumino, già tecnico della squadra maschile, possessore del patentino per il sitting volley.

Ed è lo stesso Vergnano a spiegare le motivazioni che l'hanno spinto a "completare" il parco atleti della sua società: "Le nostre intenzioni, finalmente, si sono trasformate in fatti; negli anni scorsi siamo partiti con la sola squadra maschile e ora, grazie all'apporto fondamentale di Sabina Fornetti e di Giulia Capocci, forte tennista in carrozzina che si sta avvicinando alla disciplina, riusciremo a fare la parte femminile con il coinvolgimento di un'altra ragazza. La parte restante dell'organico sarà composto dalle volontarie, visto che il regolamento permette di formare squadre miste con i normodotati". Questo traguardo rappresenta motivo di grande orgoglio per il Chieri: "Era un pezzo mancante: essendo la nostra attività di vertice prevalentemente femminile, ci piaceva l'idea di avere un corrispettivo nel sitting volley, per questo devo ringraziare Sabina che da Saluzzo si sposta quasi tutti i lunedì per allenarsi qui" ha continuato Vergnano; i ringraziamenti, poi, si sono spinti fino allo sponsor DiaSorin, da sempre interessato allo sport paralimpico. L'obiettivo dichiarato formalmente dal Presidente, per il momento, è quello di ospitare una tappa del campionato a Chieri nel tentativo di promuovere il movimento del sitting volley in Piemonte.

Come detto, la squadra potrà contare sull'esperienza di Sabina Fornetti, atleta nel giro della Nazionale, che sarà Capitano. Ecco le sue impressioni: "Lo scorso anno ho disputato il campionato con Parma, arrivando a giocare la semi-finale. Da qualche mese ho iniziato questa nuova avventura a Chieri: lo scorso gennaio abbiamo avuto i primi impegni, con un'amichevole a Santena contro Missaglia e un torneo misto a Follonica, dove siamo arrivati terzi. L'obiettivo di squadra è quello di far bene, migliorando anche i risultati del settore maschile; personalmente mi piacerebbe tornare in Nazionale perché sono cresciuta tantissimo giocando con le mie compagne, alcune di loro ex pallavoliste in piedi". Sabina ne ha approfittato anche per fare il punto della situazione sullo sviluppo del sitting volley in Italia: "Il Piemonte, al momento, è ancora una regione abbastanza chiusa, in altre parti d'Italia sono molto più avanti, anche grazie a molti atleti normodotati che si sono avvicinati alla disciplina. Da noi il movimento fa ancora un po' di fatica, ma da parte del Fenera Chieri c'è la ferma volontà di smuovere l'ambiente. Da questo punto di vista cerco anch'io di fare il possibile andando nelle scuole a parlare del sitting volley (con il Volley Saluzzo e al Liceo Sportivo Lagrange di Milano); se si organizzano gli eventi, comunque, la risposta c'è, bisogna cercare di trascinare più pubblico" ha concluso.



04/05/2018


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico