Cip e Sky
Gli atleti paralimpici piemontesi premiati in RegioneVersione stampabile


immagine sinistra

Giornata da ricordare, ieri, per l'intero movimento paralimpico piemontese. Gli atleti che hanno partecipato ai recenti Giochi di Pyeongchang, infatti, sono stati premiati con una targa e una spilla d'onore presso il Palazzo della Regione Piemonte di Piazza Castello;

A fare gli onori di casa ci ha pensato l'Assessore Regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris, tra i grandi promotori della Legge Regionale che ha equiparato, a livello locale, lo sport olimpico a quello paralimpico. Questo principio è stato ribadito dalla nostra Presidente Silvia Bruno: "L'idea di premiare, insieme, atleti olimpici e paralimpici dimostra come lo sport sia soltanto uno". La Presidente della FISIP Tiziana Nasi, intervenuta successivamente, ha reso omaggio all'importante lavoro svolto dallo staff, in gran parte piemontese: "Complimenti all'allenatore Davide Gros, alla vice-allenatrice Elena Ricaldone e al preparatore atletico Manuel Di Biase, è anche merito loro se abbiamo vinto tutte queste medaglie".

Durante la consegna dei premi, nei pensieri di molti sono sicuramente passati i ricordi legati all'argento conquistato da Manuel Pozzerle (veronese ma tesserato per Sportdipiù) nello snowboard e al bronzo solo sfiorato dalla Nazionale di para ice-hockey (composta dai cinque giocatori dei Tori Seduti Sportdipiù Eusebiu Antochi, Gabriele Araudo, Valerio Corvino, Gregory Leperdi e Andrea Macrì) nella finalina contro i padroni di casa della Corea del Sud.

C'è stato grande orgoglio, misto a grande emozione, nelle parole degli atleti premiati, primo tra tutti l'unico medagliato Pozzerle: “Subito non mi sono reso conto di cosa fosse successo, solo dopo la premiazione, le foto, le interviste, le telefonate e l'improvvisa notorietà ho realizzato di aver fatto qualcosa di davvero grande e importante” ha dichiarato. Sulla stessa lunghezza d'onda anche il compagno di squadra Paolo Priolo: "Solo dopo ci si rende conto di quanto sia grande e importante questa manifestazione".

Per il para-ice hockey ha parlato Macrì: "Anche se fa parte del gioco, la sconfitta contro la Corea brucia ancora. Quello di Pyeonghang è stato, comunque, il miglior risultato da quando esiste la nazionale. Futuro? Dato che, per alcuni, è stata l'ultima Paralimpiade vedremo dove ci porterà il cosiddetto ricambio generazionale; con le nostre prestazioni abbiamo dimostrato di poter stare tranquillamente tra le prime sei squadre al mondo".



11/05/2018


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Dicembre  >>
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico