Cip e Sky
A Londra Mijno e Fenocchio d'argento e ottimi quarti posti per gli atleti piemontesiVersione stampabile


immagine sinistra
L'Italia torna con ben 28 medaglie dalle Paralimpiadi di Londra terminate ieri e il Piemonte è d’argento con i due secondi posti conquistati da Elisabetta Mijno e Francesca Fenocchio, ma anche altri atleti subalpini nell’ultima settimana hanno collezionato un'ottima serie di quarti piazzamenti.  

Grandissimi complimenti quindi ad Elisabetta, che nel tiro con l’arco individuale ha vinto l’argento perdendo solo in finale contro l’iraniana Zahra Nemati, mentre nella prova a squadre con la novarese Mariangela Perna e la siciliana Veronica Floreno ha sfiorato il bronzo cedendo all’Iran 188-184.
Ma la piazza d’onore è andata anche a Francesca Fenocchio, che sabato nella staffetta mista di handbike – con Alex Zanardi e il ligure Vittorio Podestà – è salita sul podio alle spalle del team Usa e davanti alla Svizzera. Incontenibile la gioia dell’atleta della Sportabili Alba, che nelle gare individuali era arrivata quarta – per soli 40 secondi – nella cronometro e settima nella prova in linea: «Sono felicissima. Mi ero preparata meglio per la prima gara: arrivare a meno di un minuto dalla svizzera arrivata terza per me è un grande risultato. Nell’altra, quando ho capito che ormai sarei stata lontana dal podio – continua Francesca – ho risparmiato energie per la staffetta, su cui ho lavorato molto e infatti i risultati si sono visti. Ma il merito dell’argento va anche ovviamente ai miei compagni, con cui è nata una vera amicizia».

Restando al ciclismo – disciplina che ha dato all’Italia in tutto ben 10 medaglie – bisogna sottolineare la tenacia di Paolo Viganò, che dopo uno sprint a squadre da dimenticare ha dovuto combattere contro la sfortuna nella cronometro, arrivando tredicesimo, e contro il tempo nella prova in linea, concludendo al quarto posto. Nel primo caso si è trattato di un guasto alla ruota posteriore della bici, bloccatasi alle prime pedalate: i tecnici della macchina al seguito hanno fatto di tutto per risolvere la situazione, ma il ciclista lombardo (piemontese d’adozione) ha dovuto correre tutta la gara con la ruota che faceva attrito sul telaio e una grande fatica addosso. La quarta posizione nella seconda prova, il giorno  dopo, è stata dunque alla fine un buon risultato, coronato anche dalla vittoria di un altro italiano, il lombardo Roberto Bargna.

Un pizzico di delusione deve aver provato anche la torinese Silvia De Maria, che nel duo di canottaggio con il romano Daniele Stefanoni si è piazzata al sesto posto nella finale, raggiunta dopo un buon secondo posto nella prova dei ripescaggi. Troppo forti però cinesi, francesi e americani, arrivati sul podio e festeggiati da un numerosissimo pubblico nonostante la scomodità del sito di gara, a sud ovest di Londra.

Andrea Macrì ha invece dovuto aspettare il penultimo giorno di gare, sabato, per scendere in pedana nel fioretto in carrozzina a squadre: insieme ai compagni di squadra – il toscano Matteo Betti e il romano Marco Cima – ha superato nei quarti l’Ucraina 45-37, per poi arrendersi in semifinale allo strapotere della Cina (19-45), più tardi vincitrice dell’oro sulla Francia. Nel match per il bronzo contro Hong Kong gli azzurri sono andati vicini alla vittoria, perdendo per sole tre stoccate: 45-42. Buona però la prova dell’atleta torinese delle Fiamme Oro, che nei suoi assalti ha vinto due volte su tre.

Infine, l’ultimo quarto posto piemontese è arrivato da Michela Brunelli del Tennis Tavolo Torino che sempre nella gara a squadre, con la romana Clara Podda e la veneta Pamela Pezzutto, ha ceduto il bronzo alle padrone di casa della Gran Bretagna dopo aver perso in semifinale 3-0 contro le inarrivabili cinesi e superato in precedenza con lo stesso risultato l’Irlanda ai quarti. Nelle gare individuali invece era stata eliminata ai preliminari, al pari del compagno di squadra Salvatore Caci.


Elisabetta Mijno con la medaglia (foto di Mauro Ujetto)


10/09/2012


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Settembre  >>
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico