Cip e Sky
Tra campionato e Paralimpiadi...il punto di Gregory Leperdi sull'ice sledge hockeyVersione stampabile


immagine sinistra

Lo scorso weekend è partito ufficialmente il campionato italiano di ice sledge hockey 2013-2014. I Tori Seduti, campioni d'Italia in carica, hanno esordito a Egna, in Trentino Alto Adige, affrontando i South Tyrol Eagles, squadra sconfitta lo scorso anno nella finale scudetto. Non solo campionato: sono molti, infatti, gli appuntamenti che vedranno l'hockey come protagonista; tra questi, il torneo di qualificazione alle Paralimpiadi di Sochi 2014 che si svolgerà a Torino ad ottobre. Abbiamo sentito, a riguardo, uno dei giocatori più rappresentativi della squadra torinese: Gregory Leperdi.

Gregory, com'è andata la prima di campionato?

«Innanzitutto, tengo a precisare che, ogni volta che facciamo una trasferta, giochiamo due incontri per ottimizzare. Per quanto riguarda la prima di campionato, abbiamo perso 6-3 sabato giocando male, forse a causa del lungo viaggio; domenica ci siamo dati una svegliata e abbiamo vinto 4-1. Siamo contenti di esserci riscattati dopo la brutta partenza. Nell'altro incontro, l'Armata Brancaleone di Varese ha vinto la prima partita e perso la seconda ai rigori. Attualmente la classifica vede l'Armata prima a 4 punti seguita da noi e dalle Aquile a 3. Pontebba, invece, è ultima a 2. Ricordo che la vittoria nei tempi regolamentari vale 3 punti, quella ai supplementari o ai rigori 2 mentre la sconfitta, sempre ai supplementari o ai rigori, vale 1 punto».

A proposito, c'è una nuova squadra iscritta al campionato, giusto?

«Proprio così, è la squadra di Pontebba, in Friuli (il nome completo della squadra è Sledge Aquile F.V.G., n.d.r.). La maggior parte dei giocatori è austriaca ma, vista la vicinanza, potrebbero attingere anche dalla Slovenia. Siamo molto contenti di questa nuova iscrizione, dà più senso al campionato; altre città, a questo proposito, si sono interessate: parlo di Roma, Parma, Milano e Bologna».

Il prossimo appuntamento?

«Giocheremo questo weekend al Pala Tazzoli di Torino contro l'Armata Brancaleone. L'appuntamento è per le 17 di sabato e per le 11 di domenica; vi aspettiamo numerosi, abbiamo bisogno del vostro sostegno!».

Per quanto riguarda la squadra giovanile?

«Siamo molto soddisfatti perché abbiamo già dieci iscritti ai nostri Torelli Seduti. L'età va dai 6 ai 13 anni ma non ci fermiamo qui, vogliamo tesserare nuovi atleti e, proprio per questo, puntiamo alla promozione del nostro sport anche dopo le partite: chiunque volesse provare l'ice sledge hockey sono disponibili slittini di tutte le misure».

Come procede la preparazione al torneo di qualificazione a Sochi 2014?

«Siamo fiduciosi, non ci siamo qualificati precedentemente solo per una sconfitta ai rigori che ci ha tagliato fuori dai primi cinque posti. Insieme a noi vedo la Corea del Sud come favorita; per il terzo posto utile ci sarà bagarre tra Svezia, Germania e Giappone. L'Inghilterra è più indietro. A parte tutto, non voglio nemmeno pensare a una nostra mancata qualificazione».

Chi volesse venire a trovarvi ed eventualmente provare?

«Chiunque fosse interessato può venire il giovedì, dalle 20 alle 21, al Pala Tazzoli quando si allenano i ragazzini».



18/09/2013


SporTorino.it

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico